CASCINA BONGIOVANNI

Cascina Bongiovanni nasce nel 1950, anno in cui il fondatore, Giovanni, produceva e vendeva uva per la vinificazione. Solo negli anni 60 incominciò a vinificare in parte il frutto della sua terra e, i proventi derivanti dalle prime vendite, furono reinvestiti in attrezzature professionali per attrezzare la cantina. Negli anni 70 tutta l’uva prodotta dai vigneti di proprietà veniva vinificata e l’ingresso della figlia Olga negli anni 80, ha visto le prime vendite di bottiglie della produzione: una percentuale ancora ridotta rispetto alla vendita di vino sfuso. Davide Mozzone, enologo e attuale proprietario dell’azienda, negli anni 90 segna la svolta e comincia a imbottigliare integralmente la produzione della cascina e a destinare i vini al mercato italiano ed estero. La cura dei vigneti con rigore minuzioso, filosofie e tecniche innovative nel rispetto della tradizione, la vinificazione con attrezzature idonee, l’igiene di cantina e, soprattutto, tanta passione, hanno portato i vini di CascinaBongiovanni ai risultati di oggi: una superficie condotta direttamente di circa 7 ettari, 46.000 Kg di uva prodotta per 35/40.000 bottiglie, premi e riconoscimenti sul mercato italiano e straniero.