LIBRANDI

Nell’ottica della continua sperimentazione, gli anni ’80 della storia dell’azienda sono stati caratterizzati dall’esperienza con i vitigni internazionali che ci ha portati ad uscire dai nostri confini regionali e ad affacciarci al resto dell’Italia ed all’estero soprattutto. A partire dagli anni ’90 invece, abbiamo iniziato a guardare con interesse alle numerose varietà autoctone minori calabresi, via via sostituite nella storia viticola regionale a vantaggio di alcune soltanto, in genere più produttive e più semplici da gestire. Fino alla prima metà del secolo scorso infatti, il vino da uvaggio era sicuramente considerato preferibile e addirittura si vinificavano in contemporanea le uve provenienti anche da venti e più varietà. Solo in un secondo momento, la scelta monovarietale o quella di blend meno complessi ha preso il sopravvento provocando così l’estinzione di un incredibile numero di varietà minori che abbiamo pensato di recuperare e studiare con le conoscenze attuali. È da questa idea che nasce nel 1993, a Cirò Marina, nella nostra azienda Duca Sanfelice sita in località Ponta, la prima vigna sperimentale che accoglie Magliocco, Arvino, Mantonico Bianco e Pecorello. I risultati sono fin dall’inizio estremamente confortanti tanto da influenzare e orientare le nostre successive scelte strategiche.