POJER E SANDRI

Merlino Rosso Fortificato - POJER E SANDRI

POJER E SANDRI

NV
50cl

Disponibile

Prezzo di listino: € 25,87

Special Price € 24,06

(iva inclusa)
Vino Dolce
19 %
Strutturato

STRUTTURATO: Vino ricco di alcol e di sostanze estrattive, che si rivela ben costituito (concentrato) al naso e in bocca, di buona consistenza.

Lagrein-Brandy 1991
Trentino
Un vino da cioccolata, da dolci a base di cioccolato o caffè, ottimo sulle fragole. Ideale da conversazione serale o leggendo un libro.

L’uva Lagrein viene raccolta molto matura (alcool potenziale 13,5°), viene poi messa per 1 – 2 notti in cella frigo per abbassarne lat emperatura.
Dopo una diraspatura gli acini, non pigiati, vengono passati per gravità nel serbatoio (niente pompe), dove sostano per una macerazione a freddo per 5/ 6 giorni per aumentare l’estrazione aromatica, dopodiché parte la fermentazione che viene interrotta a 4– 5° gradi di alcol svolto con l’aggiunta di un brandy invecchiato più di 10 anni. 
Importante in questa fase miscelare il distillato in modo che non vi sia bruciatura – ustione del vino.
La temperatura del distillato viene portata a –10 – 15 gradi sottozero e l’aggiunta è fatta in rimontaggio, la gradazione viene portata vicino ai 20° alcool e in questa maniera si “fotografa” la situazione tal quale, i lieviti e i batteri si bloccano, lo zucchero presente rimane in fermentescibile (100/120 gr per litro), la carica aromatica fruttata resta tale. 
Dopo qualche giorno il prodotto viene messo in fusti dove prima c’era il nostro brandy chiamato “Divino”..

Questo nuovo prodotto nasce da mosto parzialmente fermentato diuve Lagrein, aggiunto di nostro brandy a sua volta ottenuto da duevarietà di uva locali: la schiava e il lagarino.


E’ il primo vino diquesto genere ottenuto in Italia.

Colore:
Colore viola intensissimo
Profumo:
Grande profumo varietale: piccolifrutti, soprattutto ciliegia marasca, mora,ribes che si integra a note speziate: vaniglia,caffe’ e cacao.
Sapore:
Caldo, dolce, molto strutturato e digrande armonia.
Temperatura di servizio:
14-15°C
Tecnica di produzione:

L’uva Lagrein viene raccolta molto matura (alcool potenziale 13,5°), viene poi messa per 1 – 2 notti in cella frigo per abbassarne lat emperatura.
Dopo una diraspatura gli acini, non pigiati, vengono passati per gravità nel serbatoio (niente pompe), dove sostano per una macerazione a freddo per 5/ 6 giorni per aumentare l’estrazione aromatica, dopodiché parte la fermentazione che viene interrotta a 4– 5° gradi di alcol svolto con l’aggiunta di un brandy invecchiato più di 10 anni. 
Importante in questa fase miscelare il distillato in modo che non vi sia bruciatura – ustione del vino.
La temperatura del distillato viene portata a –10 – 15 gradi sottozero e l’aggiunta è fatta in rimontaggio, la gradazione viene portata vicino ai 20° alcool e in questa maniera si “fotografa” la situazione tal quale, i lieviti e i batteri si bloccano, lo zucchero presente rimane in fermentescibile (100/120 gr per litro), la carica aromatica fruttata resta tale. 
Dopo qualche giorno il prodotto viene messo in fusti dove prima c’era il nostro brandy chiamato “Divino”..

Info aggiuntive:
Prodotto con grado alcolico superiore a 15° - addizionale di 20€ ogni 6 bottiglie per spedizioni verso località extraCEE (35€ per USA e Canada)
Altre:
Fermo Dolce
Tecnica di produzione:

L’uva Lagrein viene raccolta molto matura (alcool potenziale 13,5°), viene poi messa per 1 – 2 notti in cella frigo per abbassarne lat emperatura.
Dopo una diraspatura gli acini, non pigiati, vengono passati per gravità nel serbatoio (niente pompe), dove sostano per una macerazione a freddo per 5/ 6 giorni per aumentare l’estrazione aromatica, dopodiché parte la fermentazione che viene interrotta a 4– 5° gradi di alcol svolto con l’aggiunta di un brandy invecchiato più di 10 anni. 
Importante in questa fase miscelare il distillato in modo che non vi sia bruciatura – ustione del vino.
La temperatura del distillato viene portata a –10 – 15 gradi sottozero e l’aggiunta è fatta in rimontaggio, la gradazione viene portata vicino ai 20° alcool e in questa maniera si “fotografa” la situazione tal quale, i lieviti e i batteri si bloccano, lo zucchero presente rimane in fermentescibile (100/120 gr per litro), la carica aromatica fruttata resta tale. 
Dopo qualche giorno il prodotto viene messo in fusti dove prima c’era il nostro brandy chiamato “Divino”..