PATERNOSTER

Nel 1925 Anselmo Paternoster, pioniere della viticoltura locale e grande estimatore dell'Aglianico, fonda la Cantina Paternoster. Il grande amore ed il profondo rispetto per un territorio generoso ed ancora incontaminato lo conducono a produrre dei vini che ne rispecchino tutte le caratteristiche. La famiglia Paternoster, con Anselmo prima, e con i suoi successori poi si è adoperata con grande energia e determinazione al fine di far conoscere ed apprezzare l' Aglianico del Vulture non solo in Italia, ma nel mondo intero. In particolare Pino, figlio di Anselmo, ha dato una svolta decisiva alla produzione di vino con l'acquisizione di vasti vigneti a Villa Rotondo nel territorio di Barile, particolarmente vocati per la coltivazione delle uve di Aglianico, ed è stato fautore dell'assegnazione della DOC all'Aglianico negli anni '70. Oggi l'ultima generazione della famiglia Paternoster, che ha preso in mano le redini della Cantina, non solo non ha dimenticato gli insegnamenti e gli obiettivi dei nonni, ma ne ha fatto la propria missione, sentendo la responsabilità di proteggere un territorio meraviglioso per la sua gente,per le sue tradizioni e per la sua storia. Oggi la cantina Paternoster rappresenta un vero faro nel Vulture, un riferimento imprescindibile se si vuole scoprire questo meraviglioso territorio.