PODERE CASTORANI

Podere Castorani è una giovane azienda che però ha le sue radici in un’antica tradizione agricola, fatta di operosità e di prodotti genuini. Dentro una bottiglia di “Podere Castorani” non c’e’ solo una splendida qualità di Montepulciano d’Abruzzo, ma c’è soprattutto una lunga storia, che sembrava finita e che invece e’ ripresa con intenso vigore. Nel segno di una tenace volontà, di un autentico attaccamento ad una terra generosa. Tutto ruota attorno alla meravigliosa azienda che sorge sulle colline di Alanno, in provincia di Pescara: una campagna rigogliosa ed incontaminata, non lontana dalla costa adriatica. Le prime notizie sull’azienda agricola risalgono al 1793, e la denominano come “Casino Castorani”, dal nome del proprietario, il celebre chirurgo oculista Raffaele Castorani (inventore della prima tecnica d’intervento chirurgico sulla cataratta, per anni docente alla Sorbona di Parigi). Dopo la prima guerra mondiale, la proprietà del podere passò ad un altro illustre professore universitario, Antonio Casulli, di origini sarde, professore di Diritto Internazionale all’Università di Napoli e in seguito anche in quella di Tokyo. Fu questo il periodo più fortunato dell’azienda agricola che si sviluppò attorno alla villa. Questo perché ci fu un’espansione fino a 200 ettari di terreno coltivato e anche perché nell’antica dimora che dominava la collina furono ospiti illustri personaggi dell’epoca. Dopo la scomparsa di Casulli, negli anni ’60, la proprietà fu divisa ed iniziò il declino. La villa finì in abbandono fino a sembrare che fossero andate perse le tradizionali produzioni vini-viticole di un tempo. Questo fino a quando, qualche anno fa, quando le trame della storia si sono riannodate con la forte volontà di un gruppo di amici: i soci dell’azienda “Podere Castorani” I soci sono quattro ed hanno unito la propria passione per il buon vino con il desiderio di dare vita ad una compagnia commerciale votata ad una produzione di qualità, nel pieno rispetto degli antichi valori dei contadini abruzzesi. Ogni socio si occupa in prima persona delle diverse fasi: dalla coltivazione delle uve alla loro raccolta, dalla produzione del vino alla sua commercializzazione. L’azienda oggi é formata da trenta ettari: le viti coltivate sono in maggioranza “Montepulciano d’Abruzzo”. Ma non mancano “Trebbiano d’Abruzzo”, “Malvasia” ed una piccola superficie destinata ad alcune varietà sperimentali. L’età media delle vigne va oltre i venticinque anni: quindi sono particolarmente interessanti dal punto di vista enologico. Tutta la superficie aziendale viene coltivata con metodi di agricoltura biologica, senza l’uso di pesticidi e/o fertilizzanti chimici. In particolare si utilizzano mezzi di lotta biologica e fertilizzanti organici. Per quanto riguarda il processo di vinificazione, questo è un melange tra metodi innovativi e tradizionali. Coerentemente con lo “spirito biologico” dell’azienda “Podere Castorani”, il vino non ha subisce alcun tipo di trattamento di stabilizzazione a freddo e/o filtrazione. Questo proprio al fine di rispettare la genuinità e l’integrità del prodotto. Per questo potrà presentare un deposito in bottiglia durante l’invecchiamento. Quindi si consiglia di farlo “decantare” prima di servirlo.

  • PODERE CASTORANI

    DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA: I vini a DOC debbono aver avuto un passato di almeno cinque anni come IGP. Prima della commercializzazione vengono obbligatoriamente sottoposti ad un'analisi chimica ed organolettica da parte di "Commissioni di Degustazione", per verificare che sussistano i requisiti prescritti dal protocollo di produzione.

    PODERE CASTORANI
    2006
    75cl
    13,50 %
    100% Montepulciano
    Abruzzo
    affettati,carni rosse arrostite,carni rosse in umido,salumi
    €  11.09

    Non disponibile