I Colori del Vino

L’esame visivo rappresenta una delle fasi essenziale della degustazione di un vino. i-colori-del-vino

Il vino può presentarsi in una delle undici differenti gradazioni di colore che per poter essere correttamente apprezzate richiedono l’osservazione del vino nel proprio bicchiere su sfondo bianco e luminosità ambientale adeguata.

Le undici gradazioni rappresentano solo delle categorizzazioni di colore e va da se che all’attento osservatore potranno presentarsi delle combinazioni degli stessi.

I vini bianchi:  Giallo verdolino, paglierino, dorato, ambrato

I vini rosati: Rosa tenue, cerasuolo, chiaretto

I vini rossi:  Rosso porpora, rubino, granato, aranciato

 

Ma andiamo ad analizzare il significato di ognuna delle singole colorazioni:

Giallo Verdolino:

Indice di vini bianchi molto giovani freschi e leggeri e molto duri.

Giallo Paglierino:

Tonalità di colore generalmente presente nei vini bianchi molto giovani con un rapporto morbidezza/durezza equilibrato.

Giallo Dorato:

Tonalità tipica di vini bianchi morbidi e più maturi ottenuti da uve che hanno subito una breve macerazione e maturazione in legno prima della vinificazione.

Giallo Ambrato:

I vini bianchi liquorosi o passiti decisamente morbidi presentano questa tonalità di colore dovuta principalmente alla ossidazione delle sostanza coloranti.

Rosa Tenue:

Tonalità di colore tipica di vini derivanti da uve a bacca nera che hanno subito una macerazione a breve contatto con le bucce. Questa tonalità può presentarsi nelle sfumature ramate o violacee indice rispettivamente di vinificazione in bianco (Pinot Grigio) o di vino giovane.

 

 

Rosa Cerasuolo:

Tonalità di colore risultante da una macerazione più lunga rispetto ai vini rosati dalla tonalità Rosa Tenue.

Rosa Chiaretto:

Spesso tale tonalità viene anche definita Rosso Rubino Tenue proprio perché tale tonalità si avvicina molto a quella dei vini rossi.

Rosso Porpora:

I vini rossi molto giovani e duri presentano tale tonalità di colore con riflessi violacei molto decisi vicini al fucsia colore tipico cardinalizio.

Rosso Rubino:

Tonalità che caratterizza i vini rossi giovani molto equilibrati ben conservati.

Rosso Granato:

Tipico di vini rossi maturi e morbidi che oscilla tra il colore del melograno e del sangue.

Rosso Aranciato:

I vini rossi molto morbidi che hanno subito un lungo invecchiamento presentano tale tonalità di colore.

Adesso a voi la sperimentazione.

 

Il Team di ItalianDiwine

Facci sapere cosa ne pensi